DIRITTO DEL LAVORO

Docenti: 
Crediti: 
9
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO DEL LAVORO (IUS/07)
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

 - Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and understanding): alla fine del corso gli studenti devono aver acquisito, anzitutto, gli strumenti per la comprensione delle regole che presiedono ai rapporti di lavoro, nei loro aspetti individuali e collettivi, avere una conoscenza generale della disciplina giuslavoristica, specie nei suoi aspetti di politica del diritto, infine, possedere una conoscenza sufficientemente approfondita delle principali tematiche affrontate.
- Conoscenza e capacità di comprensione applicate (applying knowledge and understanding): alla fine del corso gli studenti devono aver maturato la capacità di utilizzare le conoscenze acquisite, in particolare, per poter analizzare documenti giuridici (norme legislative, contratti collettivi, pronunce giurisprudenziali) e, quindi, affrontare casi concreti relativi alla gestione del personale e alle relazioni sindacali.
- Autonomia di giudizio (making judgements): alla fine del corso gli studenti devono saper leggere e interpretare con senso critico gli argomenti trattati, integrando le conoscenze con il proprio punto di vista. Il che vuol dire sapersi confrontare con i diversi aspetti della materia in modo autonomo e con una propria capacità di giudizio.
- Abilità comunicative (communication skills): alla fine del corso gli studenti devono acquisire la capacità di esprimersi con lessico chiaro e corretto e dimostrare una buona padronanza del linguaggio tecnico-giuridico.
– Capacità di apprendere (learning skills): alla fine del corso gli studenti devono aver sviluppato quelle capacità di apprendimento necessarie al costante e rapido aggiornamento delle proprie conoscenze, nonché all'acquisizione, in via autonoma, di competenze e abilità professionali connesse all'ingresso nel mondo del lavoro.

Contenuti dell'insegnamento

Il programma del corso si articola sui seguenti punti: Disegno storico del
diritto sindacale in Italia, dall’esperienza giuridico sindacale precorporativa,
all’evoluzione del diritto sindacale post-corporativa.
L’organizzazione sindacale: il sindacato come associazione ed il sindacato
maggiormente rappresentativo. I «diritti sindacali». La problematica della
democrazia industriale. L’autogoverno dei rapporti collettivi. Tipologia del
contratto collettivo e struttura della contrattazione collettiva. Autonomia
negoziale e legge. L’istituzionalizzazione del conflitto e le procedure di
autoregolamentazione. Il ruolo della legge. Sciopero ed intervento dei
pubblici poteri. La repressione del comportamento antisindacale. Disegno
storico della disciplina del rapporto di lavoro in Italia. Le linee evolutive
del moderno diritto del lavoro. Subordinazione e parasubordinazione.
Prototipo normativo e rapporti di lavoro speciali. La costituzione del
rapporto di lavoro e l’amministrazione del rapporto di lavoro. I riflessi
giuridici della rilevanza della persona del prestatore di lavoro. Il potere
direttivo. Il potere di controllo ed il potere disciplinare. La retribuzione e
la problematica del costo del lavoro: modalità e tecniche retributive.
Trasferimento d’azienda. Le tipologie contrattuali flessibili. L’impossibilità
sopravvenuta della prestazione di lavoro e la sospensione del rapporto.
Recesso volontario e regimi di stabilità. Il modello legale di licenziamento
vincolato ed il controllo giudiziale sui motivi. Le sanzioni contro il
licenziamento illegittimo. Il licenziamento per riduzione del personale. La
tutela dei diritti dei lavoratori. La tutela imperativa: rinunzie e transazioni,
prescrizioni e decadenze, privilegi e Fondo di garanzia. La tutela
giurisdizionale: lineamenti del processo del lavoro; il contenzioso in
materia di licenziamenti

Bibliografia

Ghera, Garilli, Garofalo, Lineamenti di diritto del lavoro, Giappichelli, 2020

Metodi didattici

Il corso si svolgerà in telepresenza attraverso l’utilizzo della piattaforma Teams, seguendo il calendario e l'orario delle lezioni. La lezione in telepresenza verrà anche registrata per l’eventuale fruizione asincrona. Le video-registrazioni delle lezioni saranno caricate sulla piattaforma Elly.

Il corso si articola su lezioni frontali. Durante l’attività didattica verranno evidenziate le caratteristiche di ogni istituto, nonché discusse le problematiche generali legate alla loro applicazione e agli eventuali orientamenti giurisprudenziali.

Modalità verifica apprendimento

L’esame consiste in una prova orale.
Nell’ambito della prova d’esame agli studenti saranno posti almeno due quesiti finalizzati a verificare:
• La conoscenza e la comprensione dei contenuti del corso
• La conoscenza dell’elaborazione dottrinaria e giurisprudenziale degli istituti trattati
• La capacità di risoluzione di casi concreti
• L’uso di un appropriato linguaggio tecnico-giuridico.

La votazione sarà attribuita secondo i seguenti criteri:
inferiore a 18/30 - livello insufficiente: lo studente non raggiunge nessuno dei risultati di apprendimento previsti al punto "Conoscenza e capacità di comprensione";
18-20/30 - livello sufficiente: lo studente raggiunge, in particolare, i risultati  di apprendimento previsti al punto "Conoscenza e capacità di comprensione";
21-23/30 - livello pienamente sufficiente: lo studente raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti "Conoscenza e capacità di comprensione" e "Conoscenza e capacità di comprensione applicate";
24-26/30 - livello buono: lo studente raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti "Conoscenza capacità di comprensione", "Conoscenza a capacità di comprensione applicate" e "Autonomia di giudizio";
27-29/30 - livello molto buono: lo studente raggiunge, in particolare, i risultati di apprendimento previsti ai punti "Conoscenza capacità di comprensione", "Conoscenza a capacità di comprensione applicate", "Autonomia di giudizio" e "Abilità comunicative";
30/30 e lode: livello eccellente: lo studente raggiunge pienamente i risultati di apprendimento previsti ai punti "Conoscenza capacità di comprensione", "Conoscenza a capacità di comprensione applicate", "Autonomia di giudizio", "Abilità comunicative" e "Capacità di apprendere".
Nel corso del primo semestre, nel perdurare dell'emergenza sanitaria e a seconda dell'evolvere della stessa, l'esame di profitto potrà svolgersi o in modalità mista (ossia in presenza, ma con possibilità di sostenimento anche a distanza per gli Studenti che ne facciano richiesta al Docente), oppure solo con modalità on line per tutti (a distanza). Della modalità prescelta, tra le due indicate, sarà data tempestivamente notizia sul sistema esse3 con anticipo rispetto allo svolgimento dell'esame.