LABORATORIO SU DOGANE E INTERNAZIONALIZZAZIONE DELLE IMPRESE

Docenti: 
Crediti: 
3
Sede: 
PARMA
Anno accademico di offerta: 
2020/2021
Responsabile della didattica: 
Settore scientifico disciplinare: 
DIRITTO PRIVATO (IUS/01)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

a. Conoscenza e capacità di comprensione (knowledge and
understanding): Il corso è suddiviso in tre parti. Nella prima verranno
illustrati alcuni contratti del commercio internazionale e il funzionamento del sistema delle dogane ai fini delle importazioni/esportazioni. Nella seconda parte verranno assegnati a gruppi di studenti dei progetti di importazione e esportazione che dovranno predisporre nel corso nelle lezioni, sotto la supervisione del docente ed, eventualmente, di esperti. Nella terza parte, i progetti verranno presentati dai gruppi di studenti in classe, discussi e valutati. b. Capacità di applicare conoscenza e comprensione (applying knowledge and
understanding): Al termine del laboratorio gli studenti acquisiscono le
conoscenze generali relative ai contratti del commercio internazionale e al sistema delle dogane orientate al fine delle importazioni/esportazioni. c. Autonomia di giudizio (making judgements): Con il laboratorio gli studenti acquisiscono l’autonomia
di giudizio necessaria ad affrontare e risolvere i problemi relativi alle importazioni/esportazioni e alla loro soluzione dalla prospettiva
privatistica delle imprese. d. Abilità comunicative (communication skills): Gli studenti
sono in grado di operare all'interno delle aziende con chi si occupa di importazioni/esportazioni e, all'esterno, con gli operatori del settore, con le altre imprese con cui entrano in relazioni commerciali e con le autorità del settore. e. Capacità di apprendere (learning skills): Il laboratorio è
congegnato in modo tale da consentire allo studente di acquisire i metodi e la pratica operativa delle norme sui contratti e sulle esportazioni/importazioni, ai fini della loro applicazione.

Contenuti dell'insegnamento

L’insegnamento si pone la finalità di illustrare i lineamenti di alcuni contratti del commercio internazionale e del sistema normativo italo europeo delle dogane, nonché i profili concretamente applicativi ai fini delle importazioni/esportazioni delle imprese.

Programma esteso

Pubblicato su ELLY

Bibliografia

I materiali per il laboratorio saranno messi a disposizione degli studenti all'inizio delle lezioni su ELLY.

Metodi didattici

Lezioni frontali di carattere teorico-pratico, con approfondimenti ed
esercitazioni, a opera di docenti ed esperti anche internazionali.
Acquisizione delle conoscenze: lezioni frontali. Acquisizione della capacità
di applicare le conoscenze: realizzazioni di progetti in classe. Acquisizione dell’autonomia di
giudizio: gli studenti verranno stimolati a individuare le soluzioni concrete dei progetti
che verranno loro assegnati. Acquisizione delle capacità di
apprendimento: per ogni argomento verranno analizzate
in prospettiva applicativa le norme e le prassi adottate. Acquisizione del linguaggio
tecnico: durante il laboratorio verrà illustrato ed applicato il linguaggio
tecnico-giuridico del settore. Al laboratorio possono partecipare massimo quindici studenti. In caso di numero maggiore di iscritti, verranno selezionati i primi quindici in base alla media degli esami verbalizzati; in caso di parità, verranno preferiti gli studenti in corso e più giovani di età.

Modalità verifica apprendimento

La frequenza delle lezioni del laboratorio è obbligatoria: sono ammesse soltanto due assenze. Chi fa più di due assenze, non sarà valutato di fini del superamento dell'esame. La valutazione conclusiva si svolge mediante la presentazione da parte dei gruppi degli studenti dei progetti loro assegnati, che avverrà durante le ultime lezioni. I progetti vengono valutati nel loro complesso accertando le conoscenze, la capacità di applicare le conoscenze, la capacità di comunicare con linguaggio tecnico adeguato, l’autonomia di giudizio e la capacità di apprendere. La prova è considerata superata quando la valutazione effettuata sulla base dei predetti criteri consente di considerare il progetto "idoneo". L'esito viene comunicato immediatamente dopo la presentazione.