SCELTA E GESTIONE DEGLI INVESTIMENTI FINANZIARI - IDONEITA'

Docenti: 
GANDOLFI Gino
Crediti: 
9
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Settore scientifico disciplinare: 
ECONOMIA DEGLI INTERMEDIARI FINANZIARI (SECS-P/11)
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua dell'insegnamento: 

ITALIANO

Obiettivi formativi

L’insegnamento, nella prima parte, si propone di esaminare i principi che devono
governare le scelte di singoli investimenti da parte di un investitore, i relativi criteri di
valutazione e le tecniche operative. L’analisi viene sviluppata sia per il comparto dei
titoli obbligazionari, sia per i titoli azionari, sia per gli strumenti derivati. Nella
seconda parte, infine, l’insegnamento si pone l'obiettivo di esaminare i principi che
devono governare le scelte di composizione e di gestione di portafogli finanziari. Al termine dell’insegnamento, gli studenti avranno acquisito
a. Le conoscenze necessarie per comprendere le caratteristiche tecniche dei singoli
strumenti finanziari, nonché le tecniche per la gestione e la valutazione di un
portafoglio finanziario;
b. la capacità di applicare le conoscenze acquisite per analizzare in modo critico gli
strumenti finanziari e per poter effettuare scelte d’investimento in modo
consapevole e coerenti con i bisogni di un potenziale investitore;
c. la capacità critica (autonomia di giudizio) per valutare in modo autonomo le
problematiche connesse all’analisi e alla selezione degli investimenti finanziari;
d. le abilità consistenti nell’utilizzare un linguaggio tecnico appropriato nel
comunicare con gli operatori dei mercati finanziari, quali, ad esempio, i private
bankers e, più in generale, i consulenti finanziari;
e. le capacità di apprendere attraverso il metodo logico dell’individuazione dei
problemi e l’analisi critica delle soluzioni adottate.

Prerequisiti

Contenuti dell'insegnamento

• Mercati finanziari e intermediari mobiliari: aspetti istituzionali e principi di
regolamentazione
• Il mercato primario dei titoli
• Organizzazione e funzionamento del mercato secondario
• L’analisi degli investimenti in titoli obbligazionari a cedola fissa
• La term structure: elementi teorici, metodologie di costruzione e previsione dei
tassi di interesse
• I corporate bonds
• L’analisi degli investimenti in titoli azionari: i principi di analisi fondamentale
• L’analisi degli investimenti finanziari. L’Analisi Tecnica.
• La teoria della selezione di portafoglio di Markowitz
• Il Capital Asset Pricing Model
• Le strategie di gestione dei portafogli azionari e obbligazionari: l’estensione degli
indicatori di rendimento e di rischio dal singolo titolo al portafoglio.
• I Benchmark: le funzioni e le caratteristiche principali.
• La gestione attiva e passiva di portafoglio.
• La valutazione delle performance: la misurazione del rendimento e del rischio.
• Gli indicatori di rendimento corretti per il rischio
• Le tecniche di copertura dei portafogli mediante l’utilizzo dei futures
• Le tecniche di copertura dei portafogli mediante l’utilizzo delle options
• L’analisi degli stili di gestione.

Programma esteso

Bibliografia

Gandolfi G., Scelta e gestione degli investimenti finanziari, Bancaria Editrice, Roma,
2009.

Metodi didattici

Acquisizione delle conoscenze: lezioni frontali
Acquisizione della capacità di applicare le conoscenze: esercitazioni
Acquisizione dell’autonomia di giudizio: durante il corso gli studenti verranno
stimolati a individuare pregi e difetti degli strumenti finanziari e dei modelli di
intermediazione.
Acquisizione delle capacità di apprendimento: per ogni argomento si partirà dalla
illustrazione del problema da risolvere e si analizzeranno criticamente le soluzioni
adottate.
Acquisizione del linguaggio tecnico: durante l’insegnamento verrà illustrato il
significato dei termini comunemente usati dalla comunità finanziaria

Modalità verifica apprendimento

Esame scritto oppure orale (a discrezione dello studente).
Il punteggio finale relativo all’insegnamento di Economia del Mercato Mobiliare è
pari a 30/30 e verrà calcolato secondo la seguente modalità:
Le conoscenze verranno accertate con 2 domande a risposta chiusa che verranno
valutate fino a 2 punti ciascuna
Le capacità di applicare le conoscenze verranno accertate con 1 esercizio che verrà
valutato fino a 8 punti
Le capacità di comunicare con linguaggio tecnico appropriato verranno accertate
attraverso 2 domande a risposta chiusa sul significato dei termini usati dagli esperti
dei mercati finanziari che verranno valutate fino a 2 punti ciascuna.
L’autonomia di giudizio e la capacità di apprendere verranno accertate con 2
domande a risposta aperta che verranno valutate fino a 7 punti ciascuna.

Altre informazioni