ECONOMIA DELLA GLOBALIZZAZIONE

Docenti: 
BAIARDI DONATELLA
LANDINI FABIO
Crediti: 
9
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua dell'insegnamento: 

Inglese

Obiettivi formativi

Questo modulo di insegnamento si propone di fornire agli studenti le nozioni fondamentali relative sul funzionamento dell'economia internazionale e le determinanti dell'evoluzione degli scambi commerciali internazionali e delle imprese multinazionali.Al termine del corso, lo studente dovrebbe essere in grado di: Analizzare, capire e spiegare l'evoluzione e le ragioni della crescita o del declino delle grandezze economiche mondiali;Spiegare gli effetti del grado di apertura dei singoli paesi agli scambi internazionali di merci, di fattori produttivi e di attività finanziarie;esprimere una valutazione relativa sul modo e la misura in cui le autorità di politica economica (governo, banca centrale, istituzioni internazionali) possono influire sulle principali grandezze economiche allo scopo di migliorare la situazione economica globale e dei singoli paesi;conoscere la storia, il funzionamento e l'importanza delle imprese multinazionali;acquisizione degli strumenti di base per comprendere, elaborare e confrontare le principali statistiche economiche internazionali;sostenere un colloquio su questioni economiche (concetti, definizioni, implicazioni) con operatori professionali e/o con operatori del settore pubblico;utilizzare le tecniche di analisi della macroeconomia e alla microeconomia, in modo tale da esporre in modo sintetico argomenti complessi facendo ricorso a elaborazioni statistiche, a grafici e a formule matematiche.

Prerequisiti

Una accattabile preparazione sui fondamenti della microeconomia e della macroeconomia di base.

Contenuti dell'insegnamento

Il primo modulo del corso è tenuto dalla Prof.ssa Baiardi e gli argomenti trattati a lezione sono:Introduzione alla economia internazionale;Le teorie degli scambi: mercantilismo e David Ricardo;David Ricardo e vantaggio comparato Estensioni e test del modello classico del commercio;Le basi del commercio: modello di Heckscher-Ohlin e la sua evidenza empirica;Vantaggi dal commercio nella teoria neoclassica;Bilancia dei pagamenti e le politiche economiche in economia aperta in regime di cambi fissi e flessibili;Libero scambio contro il protezionismo;Finanza e globalizzazione: focus sulla crisi finanziaria nel 2007;Globalizzazione, salari e cultura - La globalizzazione e l'ambiente.Il secondo modulo del corso è tenuto dal Prof. Landini e gli argomenti trattati a lezione sono:Introduzione alla globalizzazione e imprese transnazionali (TNC);Gli investimenti diretti esteri (IDE): evoluzione e concetti;Le prime teorie degli IDE: approcci marxisti, paradigma neoclassico, e Hymer;La teoria del ciclo di vita del prodottoApprocci dei costi di transazione e il quadro eclettico di Dunning;Le teorie evolutive delle multinazionali;Nuove teorie commerciali e le attività delle multinazionali;Gli stati-nazione e comportamenti strategici delle multinazionali;Risorse, reti e il TNC;Innovazione e multinazionali;Effetti: lavoro, commercio e bilancia dei pagamenti.

Programma esteso

Bibliografia

Primo modulo: D. Appleyard, A. Field, International Economics, McGraw-Hill, 2017 (8th Edition) Secondo modulo: G. Ietto-Gillies, Transnational Corporations and International Production, Edward Elgar, 2012 (2nd edition).

Metodi didattici

Le attività didattiche saranno condotte combinando lezioni e presentazioni attive. Il corso è organizzato in 2 moduli didattici. Ciascun modulo comprende 30 ore di lezione e 5 ore di presentazioni.Durante le lezioni saranno introdotti i concetti e modelli teorici di base della macroeconomia internazionale e della microeconomia applicata al comportamento delle imprese multinazionali. Le lezioni favoriranno la partecipazione degli studenti e la discussione anche critica dei principali temi presi in esame.Gli allievi saranno inoltre esposti a raccolte di casi studio e articoli scientifici aventi per oggetto l’applicazione delle conoscenze teoriche discusse durante le lezioni a problemi pratici. Ciascun allievo avrà la possibilità di scegliere un caso studio o un articolo scientifico da presentare individualmente o in piccolo gruppo (massimo due studenti). Durante le presentazioni il docente faciliterà la discussione da parte del resto dell’aula rendendo le presentazioni parte attiva e partecipata del corso. Le slides utilizzate a supporto delle lezioni saranno caricate con cadenza settimanale sulla piattaforma Elly. Per scaricare le slides è necessaria l’iscrizione al corso online.Il docente è disponibile durante il suo orario di ricevimento studenti per chiarimenti sulle lezioni e presentazioni.

Modalità verifica apprendimento

La valutazione sommativa degli apprendimenti è effettuata attraverso due percorsi a scelta dello studente:- Percorso innovativoPer ciascun modulo (Prof.ssa Baiardi e Prof. Landini) la prova finale prevede due momenti: 1) una presentazione individuale o in piccolo gruppo (al massimo due studenti) di un caso di studio o un articolo scientifico da tenersi durante l’orario delle lezioni. Lo studente dovrà dimostrare di aver compreso, e di essere in grado di applicare, i concetti fondamentali discussi durante le lezioni al caso in esame (il punteggio va da 0 a 10). 2) un esame scritto negli appelli ufficiali del dipartimento, previa iscrizione online. L’esame scritto, della durata di 1 ora, consiste di 2 domande a risposta aperta a scelta tra 3 possibili opzioni aventi per oggetto i temi trattati nel corso delle lezioni (per ciascuna domanda il punteggio va da 0 a 10).- Percorso tradizionaleLa prova finale consiste in un unico esame scritto, che si compone di due parziali, relativi ai due moduli. Previa iscrizione online negli appelli ufficiali del dipartimento, lo studente dovrà quindi sostenere: a) un esame scritto per il modulo della Prof.ssa Baiardi (peso 50% del voto complessivo); e b) un esame scritto per il modulo del Prof. Landini (peso 50% del voto complessivo). Ciascun esame scritto, della durata di 1 ora, consiste di 2 domande a risposta aperta (per ciascuna il punteggio va da 0 a 15).Durante la prima parte del corso agli studenti sarà richiesto di dichiarare il percorso di valutazione che intendono intraprendere e agli studenti che sceglieranno il percorso innovativo sarà data la possibilità di scegliere il caso studio o articolo scientifico da presentare nel corso delle lezioni.Sia per il percorso innovativo che per quello tradizionale i risultati finali dell’esame sono pubblicati sul portale Esse3. Gli studenti possono visionare l’esame, previo appuntamento con il docente.

Altre informazioni