LABORATORIO: STORIA DELLA GLOBALIZZAZIONE

Crediti: 
5
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA ECONOMICA (SECS-P/12)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Secondo Semestre
Lingua di insegnamento: 

italiano

Obiettivi formativi

Lo studente:
- avrà modo di conoscere e comprendere quali sono i processi economici, sociali e culturali che, nel lungo periodo, hanno portato all’integrazione dei mercati mondiali;
- potrà applicare quanto appreso per affrontare criticamente le problematiche derivanti dalla complessità dell’attuale scenario economico globale;
- sarà capace di valutare l’economia internazionale in un’ottica multilaterale, superando l’idea che l’Occidente sia l’attore principale di processi che ormai si sviluppano su scala planetaria;
- disporrà di uno spessore culturale utile per interloquire a livello internazionale con attori privati e soggetti istituzionali sui temi della globalizzazione.
- sarà stimolato nelle sue capacità di apprendimento sperimentando un metodo didattico variegato nei contenuti e nella forma.

Prerequisiti

Conoscenze base di storia economica.

Contenuti dell'insegnamento

Il laboratorio si struttura su una serie di differenti sessioni dedicate alla globalizzazione dell’economia mondiale in una prospettiva storica di lungo periodo con un’ottica geografica ampia. Le sessioni affronteranno snodi tematici come: le “economie-mondo” prima della globalizzazione (Europa, Cina e India); l’integrazione dei mercati delle commodities e dei capitali; l’impatto dei trasporti, delle comunicazioni e delle tecnologie dell’informazione; il processo di convergenza economica; la dialettica tra regolazione e deregolazione dei mercati; le crisi locali e globali.
Le sessioni saranno integrate dal lavoro di ricerca individuale: “Quotidiani globali”. L’idea è di mettere gli studenti a contatto diretto con la documentazione storica, avvalendosi delle risorse digitali consultabili via web. Si tratta di lavorare sui giornali dei primi anni del 1900 per capire il livello di globalizzazione già raggiunto in quel periodo. Sarà possibile lavorare su giornali in lingua italiana, come “La Stampa” di Torino, ma anche su “La libera parola” e “Il patriota” che erano pubblicati negli USA. Chi fosse interessato potrà lavorare anche su quotidiani in lingua inglese pubblicati negli Stati Uniti, come in Australia.

Bibliografia

Letture scelte da:
- Niall Ferguson, Ascesa e declino del denaro: una storia finanziaria del mondo, Milano, Mondadori, 2009.
- Robert C. Allen, Storia economica globale, Bologna, il Mulino, 2013.
Altri testi di potranno essere selezionati in base al lavoro di ricerca prescelto.

Metodi didattici

L’attività didattica prevede sessioni di lavoro in cui la modalità di lezione frontale sarà integrate dalla discussione collettiva di specifici case studies guidata dal docente. Si aggiungerà il lavoro individuale di ricerca.

Modalità verifica apprendimento

Al termine del laboratorio il docente verificherà l’idoneità dello studente in base ai seguenti elementi: (a) le conoscenze e la capacità di comprensione; (b) la capacità di applicare le conoscenze; (c) l’autonomia di giudizio e la capacità di apprendimento; (d) la capacità di comunicare con linguaggio tecnico appropriato. La valutazione si baserà per 1/3 in base alla qualità del lavoro di ricerca individuale, per 1/3 in base alle risposte fornite durante le discussioni guidate e per 1/3 in base al grado di partecipazione manifestata durante il Laboratorio.