RESPONSABILITA' SOCIALE DELLE IMPRESE

Crediti: 
10
Settore scientifico disciplinare: 
ECONOMIA AZIENDALE (SECS-P/07)
Anno accademico di offerta: 
2017/2018
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

a. Conoscenza e capacità di comprensione: Il corso si propone di fornire allo studente le conoscenze fondamentali in materia di responsabilità sociale d’impresa (RSI) in modo da consentire allo stesso di comprendere quali strategie o iniziative aziendali rispondono a una logica di RSI e quali elementi di vantaggio e necessità sottostanno alle scelte delle aziende stesse. Sono illustrati sia gli aspetti gestionali e strategici della responsabilità sociale sia i connessi aspetti comunicazionali. In questo senso lo studente apprenderà concetti in materia di governo e gestione delle imprese, approfondendo in particolare le prospettive di governo coerenti con l’assunzione di responsabilità sociale. Per quanto riguarda le connesse problematiche di comunicazione il corso intende fornire gli elementi conoscitivi necessari per poter comprendere i principali strumenti di rendicontazione sociale anche attraverso la conoscenza degli standard di processo e di contenuto più diffusi a livello nazionale e internazionale.

b. Capacità di applicare conoscenza e comprensione: lo studente sarà in grado di comprendere e interpretare le iniziative e strategie di RSI adottate dalle aziende, nonché leggere in modo critico i principali strumenti di rendicontazione sociale.

c. Autonomia di giudizio: lo studente potrà leggere consapevolmente i più diffusi strumenti di rendicontazione sociale prodotti dalle aziende, comprendendo il significato delle politiche e delle strategie in esso descritti nonché interpretarle e valutarle con criticità di giudizio.

d. Abilità comunicative: al termine del corso lo studente avrà acquisito capacità di analisi dei problemi (attitudine al problem solving), capacità relazionali e capacità di discussione – con un linguaggio adeguato – dei diversi temi e ai diversi interlocutori.

e. Capacità di apprendere: il corso si prefigge l’obiettivo di favorire l’apprendimento dello studente mediante un corretto approccio allo studio individuale e lo sviluppo guidato di esercitazioni e casi di studio in aula; le testimonianze e le presentazioni di casi aziendali sono finalizzate a stimolare la comprensione dell’applicazione concreta nelle realtà aziendali dei concetti studiati.

Prerequisiti

No

Contenuti dell'insegnamento

Il corso affronta la tematica della responsabilità sociale d’impresa (RSI) intesa come modalità di governance aziendale che richiede la definizione di strategie capaci di contemperare gli interessi di tutti i soggetti coinvolti e interessati all’attività; in altri termini, una prospettiva di governo aziendale che abbraccia sia gli aspetti economico-finanziari sia i riflessi ambientali, sociali e di sostenibilità. Le lezioni affrontano gli aspetti gestionali, organizzativi e di comunicazione caratterizzanti le aziende che adottano comportamenti di responsabilità sociale. Sono quindi trattati gli aspetti teorici della RSI (definizione, volontarietà, motivazioni e temi) nonché illustrate le principali problematiche di governo che caratterizzano le aziende socialmente responsabili, approfondendo in particolare le imprese sociali e le cooperative sociali. Il corso, poi, analizza gli aspetti di comunicazioni connessi alla RSI, presentando i principali strumenti di rendicontazione sociale e i più diffusi standard di processo e di contenuto ad essa relativi di carattere sia nazionale sia internazionale.

Programma esteso

Il corso è suddividso in due moduli. Nel primo modulo sono affrontati i
seguenti argomenti: Responsabilità sociale d’impresa (RSI) e sostenibilità;
RSI e corporate governance; RSI e accountability. Nel secondo modulo sono affrontati i seguenti argomenti: RSI e informativa
aziendale; accountability diretta e indiretta.

Bibliografia

Balluchi F., Furlotti K. (a cura di), La responsabilità sociale delle imprese:
un percorso verso lo sviluppo sostenibile. Profili di governance e di
accountability, Giappichelli, Torino, 2017. Materiali didattici a cura del
docente (disponibili on line). Per la consultazione: F. Balluchi, K. Furlotti,
CSR disclosure by Italian companies. An empirical analysis, LAP LAMBERT
Academic Publishing, 2013.

Metodi didattici

Acquisizione delle conoscenze: lezioni frontali.
Acquisizione della capacità di applicare le conoscenze: esercitazioni.
Acquisizione dell’autonomia di giudizio: testimonianze e discussioni in aula.
Acquisizione delle capacità di apprendimento: sviluppo guidato di esercitazioni e casi di studio in aula.
Acquisizione del linguaggio tecnico: durante l’insegnamento verrà illustrato il significato dei termini comunemente usati e le discussioni in aula hanno l’obiettivo di favorire il corretto utilizzo delle terminologie apprese.

Modalità verifica apprendimento

La verifica dell’apprendimento è effettuata attraverso una prova di
esame in forma scritta. a. Conoscenza e capacità di comprensione
verranno accertate mediante quesiti aperti (valutati complessivamente
20 punti su 30 punti) e quesiti brevi (valutati complessivamente 10 punti
su 30 punti). I quesiti riguardano tutto il programma svolto durante le
lezioni del corso: le domande ampie intendono valutare la conoscenza
degli argomenti e la capacità dello studente di effettuare collegamenti fra
gli stessi, le domande brevi coprono una gamma più ampia di contenuti e
sono finalizzate a testare la conoscenza di tutti gli argomenti previsti dal
programma. b. Capacità di applicare conoscenza e comprensione, c.
Autonomia di giudizio, e. Capacità di apprendere verranno accertate
attraverso i quesiti aperti formulati in modo da richiedere allo studente di
effettuare collegamenti fra gli argomenti studiati e di esprimere un
apporto personale (illustrazione di esempi applicativi dei concetti studiati,
presentazione di esempi di casi di studio esposti in aula e la cui
documentazione è disponibile nei materiali on line del corso). d. Abilità
comunicative verranno accertate mediante sia i quesiti aperti per i quali è
richiesto un linguaggio appropriato sia attraverso specifiche domande
(brevi) intese a verificare la corretta comprensione e l’opportuno utilizzo
della terminologia impiegata. La verifica dell’apprendimento, inoltre,
potrà considerare il sostenimento di prove intermedie, durante il corso,
nonché la partecipazione attiva dello studente ad analisi e discussione di
casi di studio, lavori di gruppo, testimonianze e seminari.