STORIA DELL'INTEGRAZIONE EUROPEA

Crediti: 
9
Settore scientifico disciplinare: 
STORIA ECONOMICA (SECS-P/12)
Anno accademico di offerta: 
2016/2017
Semestre dell'insegnamento: 
Primo Semestre
Lingua di insegnamento: 

Italiano

Obiettivi formativi

a) Conoscenza e capacità di comprensione
Lo studente avrà modo di analizzare in modo approfondito i processi politici, istituzionali, culturali ed economici che portano alla costituzione dell’Unione Europea.
b) Capacità di applicare conoscenza e comprensione
Lo studente potrà applicare quanto appreso per meglio comprendere la complessità e la criticità delle attuali dinamiche relazionali tra Stati nazionali e Unione Europea.
c) Autonomia di giudizio
Lo studente sarà in grado di valutare in modo critico le vicende politiche, economiche e sociali che avvengono all’interno del comune spazio europeo.
d) Abilità comunicative
Lo studente acquisirà un patrimonio concettuale sul tema dell’Europa assolutamente indispensabile alla formazione e alla comunicazione di uno studente triennale in Economia.
e) Capacità di apprendere
Lo studente sperimenterà un metodo didattico solo in parte “tradizionale” basato su lezioni frontali, ma anche su momenti seminariali di confronto.

Contenuti dell'insegnamento

Il corso analizza le dinamiche storiche di lungo periodo del processo di integrazione europea, sia dal punto di vista politico e culturale sia da quello economico.
Nella prima parte si analizzerà il lento maturare dell’idea di unità europea, soffermandosi sulle spinte e sulle resistenze incontrate nel corso dei secoli.
Nella seconda parte l’accento sarà invece posto sul processo di costruzione, dopo la Seconda guerra mondiale, delle istituzioni europee e sulle opportunità da esse offerte alle diverse economie continentali di crescere, espandersi e integrarsi.

Bibliografia

H. Mikkeli, Europa. Storia di un’idea e di un’identità, Bologna, il Mulino, 2002.
B. Olivi e R. Santaniello, Storia dell’integrazione europea, Bologna, il Mulino, 2010.

Metodi didattici

Lezioni frontali

Modalità verifica apprendimento

Esame scritto
a) Le conoscenze e la capacità di comprensione saranno accertate con n. 2 domande aperte articolate a loro volta in: (i) una parte generale del valore di 15 punti e (ii) una sezione relativa a casi concreti del valore di 15 punti.
b) La capacità di applicare le conoscenze sarà accertata dall’analisi delle risposte relative ai casi concreti delle domande aperte.
c) L’autonomia di giudizio e la capacità di apprendimento saranno accertate dall’analisi delle risposte date nella domande generale.
d) La capacità di comunicare con linguaggio tecnico appropriato sarà accertata verificando l’idoneità del lessico utilizzato nelle risposte date alle domande dell’esame scritto e la propensione a chiarire il significato dei termini tecnici utilizzati.